Andrea Giuntini

Dopo essersi formato alle Scuole teatrali di V. Gassman, O. Costa, E. De Filippo si dedica con la stessa energia ed impegno al lavoro di attore e animatore teatrale nelle scuole e in strutture psichiatriche.

Prende parte  ai programmi radiofonici del 3° canale della RAI, “Il Decamerone” e “Maledetti toscani”.  Come attore cinematografico partecipa a numerosi cortometraggi e ai film “La notte di S. Lorenzo” dei Fratelli Taviani, “Empoli 1921” di E. Marzocchini,  “Reading into” di David Lee Steven.

In veste di attore e regista, tra gli spettacoli di maggior rilievo: ”L’istruttoria” di P. Weiss, regia di V. Puecher, “Il potere e la gloria”, di G. Greene, regia di G. Sbragia,” “La processione” di R. Cavosi, regia di A. Mancini, “L’icona” di A.M. Piancastelli, regia di A. Mancini, “La torre d’avorio” di R. Harwood, regia di R. Menichetti, “La fuga” di Gao Xingjian, regia di P. Goudard, “Metafora sulla libertà” di D. Carlesi, regia di A. Bartalini, “Un nome nel vento” di P. Ciampi, regia di A. Di Maggio, “Sacrum facere” di Katia Frese, “Sui pedali della vita, Giuseppe Sabatini” di cui ha curato la drammaturgia e la regia.

Ha partecipato come attore ai concerti “Stelle”,  “Bravo China”, “Donna: mistero senza fine bello!” di Andrea Bocelli, regia di A. Bartalini, Teatro del Silenzio.